martedì 12 aprile 2011

Pasta Frolla con olio

Vi posterò oggi una preparazione di base: la "pasta frolla" con olio anzichè burro!

Per tutti gli scettici posso dire con successo garantito che non vi è alcuna differenza. La frolla risulta buonissima come con il burro. Personalmente per la frolla ho sempre usato voluto usare espressamente il burro, ma in casa mia il burro non si usa spesso per cui quando c'è da fare una crostata o qualcosa che lo richiede nettamente, sono sempre vincolata a prenderlo e questa cosa mi pesa un pò così ho deciso di sostituire il burro con l'olio, che come sappiamo è un "grasso" anch' esso quindi non avremo problemi. Per chi ancora non è convinto vi convincerò dicendovi che anche Luca Montersino, un mito per molte foodbloggers come noi, in un suo video per il procedimento della frolla, spiega che nell'usare una massa grassa nella frolla, è scelto il burro ma qualsiasi altra cosa va bene, come olio o strutto! Certo non andiamo oltre però perchè come grassi vanno bene, ma come sapore e struttura sarebbero meno delicati e pesanti. Quindi si al burro per una classica frolla e si all'olio in sostituzione, ma attenti perchè l'olio deve essere solo di semi!

Io ho provato con questo dosaggio e devo dire che è venuta molto buona!
L'ho utilizzata per una crostata con crema e frutta ma va bene per tutto, per comodità vi posto la ricetta base della frolla all'olio così che in altre preparazioni possa scrivere qualcosa in meno nei post così non vi appesantirete e spaventerete con una ricetta chilometrica!  :D



Per una crostata da Ø 28 cm (anche chiusa se stesa sottile circa 6-7 mm)

Ingredienti:

400 gr farina
2 uova
scorza grattata di un limone
200 gr zucchero
1 pizzico di sale
1 bicchiere scarso di olio (circa 100 ml di olio)

Preparazione:
Setacciare la farina e disporre a fontana sul tavolo da lavoro, fare un buco al centro e rompervi le uova e aggiungere la scorza di limone, il sale e lo zucchero al centro e sui bordi interni al buco, poi versare l'olio.
Impastare velocemente con l 'aiuto dei soli polpastrelli, quindi usando le dita e mai il palmo delle mani perchè inducono più calore che incorporato alla pasta fa si che sia troppo amalgamato e quindi l'impasto risulterà poco "frollo" a fine preparazione! ;)
Far riposare in frigo per un ora avvolto in una pellicola da cucina. Vi consiglio di stenderlo un pò e non di dargli la classica forma a palla, in questo modo il riposo in frigo entrerà in maniera uniforme, altrimenti formando una palla rimarrà fresco fuori ma all'interno no!

 
A riposo avvenuto, togliete dal frigo, lasciate riposare 5 minuti e potrete lavorarlo per poi farci delle ottime crostate o biscotti, o qualsiasi cosa vogliate.

13 commenti:

  1. Voglio provare, mi hai incuriosito!

    RispondiElimina
  2. ciao Stefania! ;) si provala perchè è ottima, ne rimarrai soddisfatta! Ti consiglio di vedere la mia prossima ricetta, dove userò questa frolla! ;)
    A presto! ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Federica, tutto bene??
    Volevo dirti di passare dal mio blog perchè c'è un premio per te.
    Le regole sono semplici:
    - pubblicarlo nel blog con il link di chi lo ha dato
    - girarlo ad altri 3 blog con meno di 100 fellowers

    Spero ti faccia piacere.
    un abbraccio.
    Ilaria.

    RispondiElimina
  4. Ciao Ilaria, grazie mille per il premio, mi fa tanto piacere! Vado subito a ritirarlo e pubblicarlo!
    Un bacione. ;)

    RispondiElimina
  5. Ciao Federica, grazie per la visita, mi hai dato modo di conoscere il tuo bellissimo blog, mi aggiungo ai tuoi sostenitori così potrò seguirti bene. Complimenti, fai cose buonissime!!

    RispondiElimina
  6. Proverò mi hai incuriosito ;)

    RispondiElimina
  7. mi stavo chiedendo se fosse possibile fare una crostata con l'olio... e per magia è saltata fuori questa ricetta... che proverò subito. GRazie 1000!!!! e complimenti per il sito. molto molto interessante. silvia

    RispondiElimina
  8. ho provato a fare la crostata con l'olio, è venuta buonissima e molto digeribile (quella con il burro per me è indigesta). però tende a rompersi e sbriciolarsi, le fette non restano belle compatte... ho sbagliato qualcosa?

    RispondiElimina
  9. @ Silvia.65: mi fa piacere leggere che hai trovato nella mia ricetta un modo alternativo di fare una crostata! Scusa per il ritardo con cui ti rispondo.
    Guarda tu parli di fette già cotte che si sbriciolano vero? Ma sicuramente anche da cruda non aveva la giusta consistenza e si sbriciolava.. Attendo tue notizie per andare nello specifico ;) Ti aspetto. Baci

    RispondiElimina
  10. Grazie Vincenzo! ;) Anche un uomo ai commenti, mi fa piacere sapervi ai fornelli, il segreto per andare d'accordo con le cuochette è non essere in cucina quando cucinano le donne! :D Facci sapere come va la tua frolla!

    RispondiElimina
  11. Corro a farla ! Grazie

    RispondiElimina

Il vostro commento mi renderà felice!
Se ti piace il mio blog, seguimi! Registrati tra i "follower me" ;)